Glossario (semi-serio) del web marketing

Questo articolo è in fieri.

Lo aggiorno ogni volta che incontro un nuovo termine di cui ignoro il significato.

Una piccola avvertenza.

Tutte le definizioni di questo glossario sono state rielaborate da me medesimo.
I passaggi che faccio per ogni voce sono questi:

  1. Incontro un termine che non conosco
  2. Mi informo sul suo significato
  3. Rielaboro il significato con parole mie

La fase di rielaborazione personale è fondamentale. Solo così sono sicuro di aver ben afferrato un concetto.

Quando mi sento sicuro della definizione di un termine, aggiorno questo articolo con la nuova voce.

Ricorda quello che dice il saggio Aristotele:

Aristotele sulla definizione

Fatta questa premessa, ti lascio al glossario.

Buon apprendimento!

Termini

ADS – molto semplicemente una abbreviazione dell’inglese advertising, ovvero pubblicità. E’ interscambiabile con il termine ADV (vedi).

ADV – abbreviazione del termine inglese advertising. Ovvero pubblicità. Si può usare anche il termine ADS (vedi).

ADVERTISING – pubblicità.

CPC – letteralmente cost per click. Durante una campagna pubblicitaria, è il costo in denaro per ogni click che un utente fa sull’annuncio. Di norma il click rimanda al sito web o alla landing page (vedi) dell’inserzionista

CUSTOMER JOURNEYpercorso del cliente, ovvero il percorso che una persona fa con una azienda per vedersi appiccicate tutte le etichette possibili: sconosciuto, visitatore, prospect, lead e infine cliente.

LANDING PAGEpagina di atterraggio. Sono le pagine del mio sito web dove “atterra” un utente. Landing page di norma sono pagine che hanno uno scopo di vendita o di lead generation. In realtà il significato letterale non dice molto, anche un articolo di blog è una landing page ad esempio.

LEAD – Un lead è una persona che ha mostrato interesse verso la nostra offerta. Di solito nel web marketing un lead è colui che ha fornito alcuni dati personali, come il proprio nome e la propria email.

LEAD GENERATIONgenerazione di lead. Lead generation è un processo intenzionale per trovare nuovi lead (vedi). I nominativi raccolti (spesso sotto forma di email o numero di telefono), formano un database di persone interessate ai prodotti o ai servizi di una azienda.

LEAD NURTURING – Letteralmente è il nutrimento di un contatto. In sostanza quando una persona entra nella tua mailing list, la esponi gradualmente ai tuoi contenuti, con l’obiettivo di portarla ad acquistare i tuoi prodotti. Più che nutrire un lead, che è la traduzione letterale e fa abbastanza pietà, io suggerirei di tradurlo con il termine coltivare un contatto.

PROSPECT – un prospect, a differenza di un lead (vedi), è un potenziale cliente in target, ma che non ha ancora lasciato i suoi contatti. L’attività di prospecting dunque è quella di ricercare utenti o aziende in target con la nostra offerta. Se poi vanno avanti, diventano lead ed infine clienti.

Leonardo Bugada

Mi occupo di teorie dell'apprendimento, sia in aula sia online.
Sono laureato in filosofia e mi sono specializzato nel marketing della formazione.

Formaly