Conviene usare Woocommerce per vendere corsi online?

si può usare woocommerce per vendere corsi online?

Conviene usare Woocommerce per vendere corsi online?

In base alla nostra esperienza, la risposta è sì.

E basta, l’articolo potrebbe finire qua.

Se vuoi approfondire prosegui nella lettura, altrimenti ti abbiamo già detto il necessario per poter iniziare a vendere con sicurezza corsi online con WordPress e Woocommerce.

La forza di Woocommerce

I punti di forza di Woocommerce sono da trovare, a mio avviso, in alcuni aspetti ben precisi:

  • la semplicità di utilizzo
  • la connessione fluida con i servizi finanziari (Paypal, Stripe, etc)
  • la possibilità di crearti il tuo Woocommerce grazie ai plugin
  • la gratuità di molte componenti.

Rispetto ad altri ecommerce, Woocommerce risulta davvero molto semplice da usare. Non si fa fatica a impostare il proprio negozio online, non è difficile inserire i dati per la fatturazione, non è nemmeno complicato impostare le aliquote IVA.

Inoltre, quando installi Woocommerce il famoso Setup Wizard ti guida nelle impostazioni di base. Puoi davvero iniziare a vendere la tua merce in 10 minuti. E questo è bene.

Inoltre Woocommerce è della Automattic, la stessa compagnia che ha lanciato WordPress. Entrambi i software condividono la stessa filosofia di fondo, quella di essere gratuiti. O meglio, la versione base dei software è gratuita, mentre se vuoi funzioni più avanzate devi pagare qualcosa (non fa una piega, aggiungo io).

I punti deboli di Woocommerce

Non sono solo rose e fiori in ambito Woocommerce. Dopo aver fatto esperienza con l’uso del software, iniziano a rendersi evidenti alcuni limiti:

  • Woocommerce base ha funzioni limitate
  • a volte ci sono stati errori (anche gravi) dopo gli aggiornamenti
  • il software base non è pronto per la burocrazia italiana, serve ulteriore lavoro
  • la gestione del negozio online, su grandi quantità di venduto, non è il top

Woocommerce è stato progettato da una azienda di cultura anglosassone.

E’ del tutto ovvio che il software abbia bisogno di alcune modifiche per essere compatibile con la normativa fiscale italiana.

Dato che non è una operazione immediata, abbiamo preparato una guida per aiutare a impostare correttamente Woocommerce. E’ un ebook gratuito di 14 pagine per adeguare il nostro amato plugin al nostro amato fisco italiano.

Ma vediamo un altro ragionamento.

Prima, nei punti di forza, ho detto che Woocommerce rispetto ad altri negozi online, è facile da usare. Ebbene, ora c’è il rovescio della medaglia. Woocommerce, rispetto ad altre piattaforme, è anche meno completo.

Soprattutto quando parliamo di negozi sia online che fisici. Per approfondire le ragioni per cui Woocommerce non è la piattaforma ideale in alcuni settori, leggi questo articolo: https://www.ecommerce-school.it/blog/wordpress-per-e-commerce-ecco-come-scegliere-il-migliore-cms/

Usare o no Woocommerce per una piattaforma elearning?

Come dicevamo all’inizio dell’articolo, certo che sì. Se rileggi i punti di debolezza di Woocommerce, non riguardano affatto una piattaforma di vendita di corsi online.

I problemi nell’usare Woocommerce potrebbero averli i negozi fisici, e comunque non sarebbero problemi insormontabili, basta affrontarli con un esperto (già, perchè mettere in piedi un ecommerce non è uno scherzo).

Quello che mi sento di dire a questo punto è di affrontare i temi più importanti di una piattaforma elearning, come i contenuti o la strategia di marketing. Quando arriverà il momento, Woocommerce farà tranquillamente il suo dovere.

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Entra nella community

Avrai accesso esclusivo alle guide per realizzare i tuoi corsi online e diventare un esperto nella formazione a distanza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.